Tournèe in Puglia: Museo Nazionale Archeologico di Egnazia

Logo-museo-egnazia-mareIl museo, situato nell’area messapica all’esterno delle mura di cinta della città romana di Egnathia, accoglie reperti dall’età del bronzo fino al Medioevo. Intitolato a Giuseppe Andreassi, che fu direttore del museo e dell’area archeologica dal 1976 al 1985, la struttura risulta costituita da tredici sale in cui si ripercorrono trenta secoli di storia di questo importante insediamento dell’età del bronzo e messapico, città romana e sede vescovile in età tardoantica, attraverso tre diverse esposizioni permanenti: Documenti dell’età del bronzo sugli insediamenti dell’età del bronzo lungo il litorale adriatico della Puglia, Archeologia globale ad Egnazia, in collaborazione con l’Università di Bari, sottolinea il rapporto tra l’archeologia ed altre discipline scientifiche, e Egnazia e la sua storia sulla storia di Egnazia. Il museo è anche sede espositiva e ufficio della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Puglia addetto al controllo del territorio; presso la struttura, oltre agli uffici di direzione e segreteria, hanno sede inoltre il laboratorio di restauro, l’ufficio tecnico, l’ufficio catalogo, la biblioteca e il servizio didattico.

Ulteriori informazioni su

www.egnaziaonline.it

di Lorena Perchiazzi