Tournèe in Puglia: San Giovanni Rotondo

Uno dei siti di maggior richiamo turistico, in particolare turistico-religioso, in Puglia è San Giovanni Rotondo, che sorge su una montagna lungo uno dei percorsi che conducevano i pellegrini dell’antichità alla Grotta dell’Arcangelo Michele.

Sottoposta a numerose dominazioni, tra cui quella angioina e aragonese, la località si afferma quale importante meta di pellegrinaggio nel mondo nei primi decenni del ’900, in concomitanza con l’arrivo, nel 1916, di Padre Pio da Pietrelcina, che in questa terra visse e operò per 52 anni. Qui Egli si adoperò per l’edificazione dell’ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza”, consacrandosi ad una vita di intensa preghiera e meditazione.

Uno degli eventi che segnarono profondamente la vita del Frate fu quello verificatosi la mattina del 20 settembre 1918 quando, pregando davanti al Crocifisso del coro della vecchia chiesa del paese, ricevette il dono delle stimmate che gli durarono tutta la vita. Questo fenomeno straordinario catalizzò su Padre Pio l’attenzione dei medici, degli studiosi, dei giornalisti di tutto il mondo, ma soprattutto della gente comune che, nel corso dei decenni, si recò a San Giovanni Rotondo per incontrare il “Santo” frate.

Padre Pio fu beatificato il 2 giugno 1999 e canonizzato da Papa Giovanni Paolo II il 16 giugno 2002. La sua tomba fu posta all’interno del Convento dei Cappuccini, prima di essere trasportata nella nuova Chiesa edificata secondo il progetto dell’architetto Renzo Piano. Essa, inaugurata il primo luglio 2004 con la dedicazione a San Pio da Pietrelcina, dopo circa dieci anni di lavori, è con i suoi 6.000 m² la chiesa più grande in Italia per dimensioni, dopo il Duomo di Milano.

La crescita turistica di San Giovanni Rotondo ha avuto un costante andamento a partire dalla visita di Papa Giovanni Paolo II nel 1987. L’afflusso è aumentato poi progressivamente con il processo di beatificazione prima e quello di canonizzazione poi, di Padre Pio da Pietrelcina.  Con l’ostensione delle spoglie di San Pio (dal 25 aprile 2008 al 23 settembre 2009) il comune garganico ha sfiorato, secondo i dati di Trademark Italia, i nove milioni di visitatori. Una nuova impennata delle visite c’è stata nel 2010, con la traslazione delle spoglie mortali del Santo nella cripta del nuovo santuario a lui intitolato.

San Giovanni Rotondo oggi si posiziona tra le città leader nei viaggi religiosi in Italia dopo la Basilica di San Pietro con 6 milioni di visitatori nell’anno 2011.

Rank

Destinazioni religiose

N. Visitatori religiosi (mil.) Anno 2011
Basilica San Pietro 7
S. Giovanni Rotondo 6
Assisi 5,5
Loreto 4,5
Pompei 4,2

Negli ultimi anni, inoltre, il territorio ha conosciuto un’eccezionale espansione urbanistica: sono stati costruiti numerosi alberghi, alcuni anche molto lussuosi. Oggi San Giovanni Rotondo conta, secondo gli ultimi dati diffusi dal Comune stesso, oltre 6.200 posti letto, suddivisi tra 95 alberghi e oltre 70 strutture ricettive tra bed & breakfast, affittacamere, villaggi, camping e case per ferie.

Ulteriori informazioni su

www.comune.sangiovannirotondo.fg.it

[kkstarratings]